Psicologia Giuridica Intro

Psicologia Giuridica

Ho iniziato ad occuparmi di questioni legate alla psicologia forense quando venni chiamato come consulente di parte in un caso in cui un uomo fu accusato di atti sessuali da una bambina di cinque anni. Facile sarebbe stato schierarsi emotivamente dalla parte della piccola…. ma quattro testimoni adulti dicevano che non era successo assolutamente niente…. e soprattutto ci si doveva attenere al quesito del giudice inerente la capacità di testimoniare di quella bambina,,,

Imparai molto, anche a non fidarmi delle apparenze, così da poter utilizzare questa esperienza anche in altri casi inerenti reati o presunti reati connessi alla sessualità e casi inerenti la valutazione della capacità genitoriale e la regolamentazione delle visite al bambino nelle separazioni.

La gran parte del mio lavoro in ambito psicologia giuridica è stato però dedicato alla valutazione del danno biologico di natura psichica a seguito di eventi lesivi. Circa centocinquanta sono i procedimenti tra giudiziari e stragiudiziali che ho seguito da solo o con un collegio peritale come consulente di parte o consulente d’ufficio del Tribunale di Firenze.

  PUBBLICAZIONI